Corrotto epigono – Salvatorie Grieco


Corrotto epigono

Poesia di Salvatorie Grieco – 4° class. Premio Nazionale di Poesia “I versi non scritti” 2018

Giovane sciocco, d’altrui foggia infuso,
gran mostro sei nel filmato virale:
forza sbandieri sull’animo chiuso,
spaccone altero di errata morale.
Fumato spregio dal cervello fuso,
alienata essenza del vivere male
d’orrida inerzia il passo tuo è suffuso,
nell’aria fosca d’un vacuo finale.
Corrotto epigono d’abietta mente
disdoro generi in chi il senno oscilla
tra essere escluso e l’onirico assente
e l’atto perpetui finché non vacilla.
Bruciato bullo dal gesto nocente
lascia la vita infocare tranquilla:
negati orsù all’indegno cagnotto
e cerca sostegno nel mentore edotto.

Salvatorie Grieco – 4° class. Premio Nazionale di Poesia “I versi non scritti” 2018

Nato il 25 giugno 1957 a San Marco, frazione di Santa Maria a Vico, in provincia di Caserta e risiede in Prato. Fin dall’adolescenza ha avuto una forte vocazione per la poesia e la narrativa, ma solo nel 2003 ha cominciato a partecipare ai premi letterari. Nel 2012 ha pubblicato, con la casa editrice EIL “Editrice Italia Letteraria” il romanzo Verginità. Nel 2017 ha pubblicato, con la casa editrice Edizioni Montag, la silloge Distanze.

Nel corso della carriera letteraria è stato centotrentuno volte finalista nei concorsi di Narrativa e Poesia. Tra i numerosi attestati di riconoscimento conferitigli, oltre a un elevato numero di Diplomi di Merito, Diplomi d’Onore, Menzioni Speciali, può vantare con fierezza di aver elevato al cielo: un primo premio assoluto per la poesia; due primi premi per la Poesia; quattro secondi premi: due per la Narrativa e due per la Poesia; nove terzi premi suddivisi in sei per la Poesia e tre per la Narrativa. Non poche sue poesie e racconti sono stati pubblicati in prestigiose Antologie Letterarie.

Facebook Comments Box