“Parole e Luce per non dimenticare” in ricordo di Genovese Pagliuca

“Parole e Luce per non dimenticare” in ricordo di Genovese Pagliuca

“Parole e Luce per non dimenticare” in ricordo di Genovese Pagliuca

“Parole e Luce per non dimenticare” in ricordo di Genovese Pagliuca. 
Teverola, Venerdi 19 gennaio 2018 – Messaggio di Migr-Azioni aps

“Non c’è bisogno di essere eroi, basterebbe il coraggio di avere paura, di fare delle scelte, di denunciare”.

Quanta saggezza nelle parole di don Peppe Diana che sono la sintesi ideale per una giornata come
questa. Genovese Pagliuca non era un eroe. Era una persona che aveva paura, e che era innamorata. Una vita normale stroncata quel maledetto 19 gennaio da quella maledetta mano omicida.
Oggi non siamo qui semplicemente a commemorare una vita troppo presto strappata ai suoi cari. Oggi
siamo qui per fare “memoria”.
Una parola: “memoria” che immaginiamo scolpita nella roccia come il monumento che gli abbiamo dedicato.
E da questa memoria, che oggi diventa collettiva, dobbiamo prendere un impegno: non devono mai più esserci storie come quella di Genovese. Solo in questo modo avremo la certezza che il suo sacrificio non è stato vano.
Oggi siamo tutti più attenti. Ci siamo chiesti in tutti questi anni da che parte stare ed abbiamo scelto di
stare dalla parte giusta. Andiamo avanti così: tutti assieme, facciamo fronte comune, tutti dalla giusta parte ed isoliamo chi la pensa diversamente.
E chiudiamo come abbiamo iniziato, citando don Peppe Diana:

“Bisogna risalire sui tettri e
riannunciare la Parola di vita”.

 

Per scaricare il documento [clicca qui]